Marmellata di cipolle rosse di Tropea

Click here for English version

La marmellata di cipolle rosse di Tropea (Regione Calabria) ha un sapore più dolce rispetto alle cipolle bianche o dorate, dato dalle cipolle autentiche di Tropea dal color vinaccia.

Questa marmellata, come quella di peperoni, si accompagna perfettamente ai formaggi stagionati, come il Pecorino, il Parmigiano e più in generale tutti i formaggi stagionati e saporiti, esaltandone il gusto senza però sovrastarne l’aroma. Si possono accompagnare anche vari tipi di carni cotte alla brace ed alle carni bollite.

Questa ricetta arriva da una mia zia che per molti anni ha lavorato in un hotel di Milano.

Ingredienti

  • 1 kg di cipolle rosse di Tropea
  • 4 foglie di Alloro
  • 200 ml di Aceto di vino bianco
  • 1 cucchiaio raso di sale
  • 500 gr di zucchero

Esecuzione

Preparazione da fare un giorno prima.

Utilizzate una terrina con coperchio. Sbucciate, tagliate a filetti le cipolle e mettetele nella terrina con coperchio.

Aggiungere il sale, le foglie d’alloro, l’aceto e mescolare bene.

Chiudete con il coperchio e lasciate macerare il tutto per 4 ore.

Dopo 4 ore aggiungete lo zucchero, mescolate bene e lasciate macerare per altre 5 ore, sempre con il coperchio.

Finito il tempo di macerazione, eliminate l’alloro e cuocete per 40-50 minuti da quando inizia l’ebollizione.

Sterilizzate i vasetti (vedi indicazioni qui) e riempiteli con la marmellata bollente.

Ponete i vasetti con il tappo in giù e lasciateli raffreddare completamente. Quando si saranno raffreddati potrete girarli e conservarli al buio.

Per una buona riuscita lasciate riposare al buio una ventina di giorni prima di consumare.

Consigli

Una volta aperto il vasetto la marmellata deve essere consumata entro una settimana al massimo (anche se conservata in frigo), quindi è preferibile utilizzare dei vasetti piccoli.

Se desiderate una nota meno acidula, potete adottare queste varianti: sostituire l’aceto di vino bianco con un liquore come il cognac o il brandy.

Per ottenere un gusto più deciso potete aggiungere dei chiodi di garofano nella fase di macerazione delle cipolle crude. In questo caso, come per le foglie di alloro, dovrete rimuovete i chiodi di garofano prima della cottura.

Il tempo di macerazione è abbastanza lungo e l’aroma delle cipolle con l’aceto è oggettivamente abbastanza forte e fastidioso, per questo è preferibile porre la terrina su un davanzale.

Buon lavoro e soprattutto, buon appetito!

English version

Tropea red onion marmalade

Tropea red onion (Calabria region) marmalade has a sweeter flavour than that of white or golden onions, which is given by the authentic red-purple Tropea onions.

This jam, like that of peppers, is perfect to accompany aged cheese such as Pecorino and Parmigiano cheese and more broadly all the aged and sapid cheese varieties. This marmalade brings out their taste instead of drowning it out and it also combines well with different types of grilled and boiled meat.

This recipe comes from an aunt of mine who has been working for many years in a hotel in Milan.

Ingredients

  • 1 kg / 35 oz Tropea red onions
  • 4 bay leaves
  • 200 ml / 7 fl oz white wine vinegar
  • 1 teaspoon salt
  • 500 gr / 17 oz sugar

Directions

To be prepared the day before.

Take a bowl with a lid. Peel the onions, cut them into long, thin strips and place them in the bowl with a lid.

Add salt, bay leaves, vinegar and mix thoroughly.

Put the lid on and let it soak 4 hours.

After 4 hours add sugar, stir and let it steep 5 hours longer, still with the lid on.

Remove then the bay leaves and simmer for about 40-50 minutes.

Sterilise jars (see here how) and ladle the hot jam into them.

Turn the jars upside down and let them cool down. When cooler, you can turn and store them in a dark place.

Let them stand for about twenty days in a dark place to get a better result.

Tips

Once opened, the jam should be eaten within a week (even if it has been refrigerated), so it would be better to use smaller jars.

If you prefer a less sour flavour, here’s what you can do: replace white wine vinegar with a spirit, such as cognac or brandy.


For a stronger taste add some cloves while raw onions are steeping. In this case cloves will have to be removed before simmering, as done for the bay leaves.

Red onions need to soak for quite a long time and the smell of onions and vinegar is actually rather pungent and unpleasant, therefore it’s better if you place the bowl on a window ledge.

Good luck with this recipe and enjoy it!

Lascia un commento