Cucinare in Camper – Insalata di Polpo “Eclissi di Colori” 🍴

Benvenuti nella prima ricetta della nuova rubrica “Cucinare in camper: ricette per piatti veloci e sfiziosi”, oggi vi propongo l’insalata di polpo “Eclissi di Colori” da accompagare ad esempio con una piadina di Chufa (vi darò la ricetta la prossima volta!) 🍴

Oltre alla costruzione di Romeo ed ai luoghi che stiamo visitando, da oggi iniziamo a condividere con voi anche le nostre “avventure culinarie”, per darvi delle idee su come uno spazio limitato, come quello della una cucina di un camper, possa trasformarsi in una fonte di ispirazione.

L’Eclissi è un fenomeno astronomico che si verifica quando un corpo celeste viene oscurato parzialmente o totalmente da un altro corpo celeste, come ad esempio quando la Luna passa davanti al Sole e ne oscura la luce, causando un temporaneo oscuramento o riduzione dell’illuminazione solare sulla Terra. In senso figurato, “eclissi” può essere utilizzato per descrivere una situazione in cui qualcosa viene oscurata o soppiantata da qualcos’altro.

Nell’insalata proposta, l’uso del termine “Eclissi di Colori” si riferisce alla varietà e alla vivacità dei colori degli ingredienti che si mescolano insieme, creando un’immagine suggestiva e accattivante.



  • 200 g di patate americane o patate dolci (a crudo, in genere corrispondono a 2 patate)
  • 500 g di polpo o totano (sia surgelati che freschi)
  • 1 cespo di radicchio rosso (meglio se quello di Treviso)
  • 4 ravanelli
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale marino integrale o sale rosa dell’Himalaya

Pelate e pulite la patata o le patate e tagliatele grossolanamente. Pulite il polpo se è fresco.

Mettete a bollire una pentola con acqua e, appena raggiunge il bollore, versate i pezzi di patata con il polpo o il totano surgelato.

Cuocete per 40 minuti, quindi scolate e riversate tutto nuovamente nella pentola.

Aggiungete l’olio extravergine di oliva, un pizzico di sale marino integrale o sale rosa dell’Himalaya e mescolate delicatamente.

Lavate i ravanelli ed il radicchio. Asciugateli, tagliateli a pezzetti, disponeteli sul piatto e conditeli con un pizzico di sale e un filo d’olio. Aggiungete il polpo con le patate e servite.

Questo piatto è buono sia tiepido sia fresco.

Potete conservarlo in frigorifero per un massimo di 3 giorni (anche se personalmente non ci sono mai riuscita, perché non ci avanza mai!).


Spero che questa ricetta vi sia piaciuta tanto quanto è piaciuta a me prepararla. Buon appetito e alla prossima avventura culinaria! 🍴✨

Ciao da Cris e Marco del blog in giro in giro

Lascia un commento